CONSEGNA GRATUITA Per ordini superiori a 60€ solo Italia

News

Ritrovare il benessere

Un rimedio naturale ai problemi della menopausa

Pubblicato il: 12/01/2009

Un rimedio naturale ai problemi della menopausa
MENO EASY
Combattere i problemi della menopausa con le erbe

Nella vita di molte donne, la menopausa può rappresentare un’esperienza sgradevole.
Cambiamenti di umore, mal di testa, dolori addominali, ”vampate”, sintomi di affaticamento e insonnia.
Non ultima, l’osteoporosi può venire a complicare questo quadro già spiacevole.
A questo punto dell’esistenza, con il calore delle riserve estrogene, i livelli ormonali possono avere notevoli sbalzi che tendono a generare spiacevoli effetti psicologici.
Gli ormoni sintetici possono creare effetti collaterali, come problemi circolatori o ritenzione idrica, ma esistono alternative naturali a queste terapie.
Documentazione e test esaurienti giunti dall’America, ci indicano due prodotti naturali che stanno finalmente dando una speranza a chi soffre dei sintomi della menopausa in tutto il mondo. Si trattta di un erba Brasiliana e di un elemento della specie Yam del messico.
La Pfaffia Paniculata Brasiliana, conosciuta anche come Ginseng Brasiliano, è stata utilizzata dai nativi del Brasile come rimedio universale. Questa pianta contiene tre fito-ormoni (fito stà per pianta) che possono giocare un ruolo  decisivo nell’alleviare gli sgradevoli sintomi  della menopausa. Tra questi il Beta-ecdisone è noto per facilitare la crescita della cellula. Il Sitosterolo è considerato utile nel controllo dei livelli del colesterolo, mentre di particolare interesse, tra questi tre ormoni vegetali, è lo Stigmaterolo. Questo fito-ormone fu definito come il precursore naturale dell estrogeno.
Da qui non passò molto tempo, prima che dal corso di studi e ricerche la qualità della Pfaffia si dimostrasse un vero e proprio sollievo per le donne che attraversano lo stato della menopausa della loro esistenza.
Studi atropologici di alcune popolazioni indigene del Pacifico, che godevano  di una lunga vita sessuale senza soffrire alcun effetto sgradito nel corso della menopausa, portando all’isolamento dei fattori biologici prima sconosciuti.
Parte integrante della loro dieta , era la Yam messicana e il principio attivo della Yam è la Diosgenina, precursore naturale del Progesterone. Ed è proprio il Progesterone ad essere indicato come ormone-chiave, negli studi contemporanei sulla menopausa.
Quando entrambe le sostanze citate vengono somministrate a donne in menopausa, non si registra alcun effetto collaterale, mentre si registra invece la scomparsa dei disagi relativi a questo periodo.
Insieme ai supplementi di vitamine e minerali, per compensare gli sbalzi biochimici della menopausa, Pfaffia e Yam Messicana oggi portano sollievo a un problema che per molto tempo ha afflitto le donne di tutto il mondo.
Torna alle News